L'Angelus (prima settimana del mese)

Pagina 28 di 28 Precedente  1 ... 15 ... 26, 27, 28

Andare in basso

Re: L'Angelus (prima settimana del mese)

Messaggio  Pamelita il Sab Ott 06, 2018 7:37 am

Suonato il mezzogiorno, Madre Pamela si recò in Cappella per la recita dell'Angelus, insieme ai suoi confratelli.

Si iniziò con la lettura dell'Invocazione a San Silfaele, Arcangelo del Piacere:


Silfaele, Arcangelo del Piacere, *difendici da Lucifero, demone dell'accidia.

Quindi lesse ai confratelli la Lettura dell'Angelus del Sabato:

In quei tempi tumultuosi per la città viveva un giovane chiamato Silfaele di Hedon. Sapeva brillare in società, era dotato di talenti in tutte le arti, ma ciò che gli procurava l’ammirazione della sua cerchia era la sua straordinaria capacità di assaporare ogni istante della vita.
[...] Silfaele, re delle notti di Oanilonia, gustava tutti i vini, poi appena titubante cominciava a dare il suo concerto di lira in favore dell’associazione “saggezza riunita di Oane”. Si vedevano allora le torce dei suoi adulatori sconvolti, inviarlo dritto al firmamento.
Spesso l’indomani all’aurora e dopo che aveva trovato nuove fonti di piacere studiando con Colomba, non era raro vedere Silfaele preparare una tisana al capezzale di un Lucifero dai tratti rovinati, nauseati, livido.
“Tu confondi piacere e felicità, mio povero Luc!” lo ammoniva Silf mentre il suo amico si preparava ad una giornata di mortificazioni e autopunizioni di tutti i generi perché come una banderuola folle Lucifero il volubile non cessava di passare da una sete di piacere estremo ad un abbattimento colpevole e deprimente “e così affatichi il tuo corpo molto duramente con incessanti privazioni e eterni eccessi”.


Seguì la recita, a cori alterni, del Salmo:

Tu confondi piacere e felicità
*la virtù è il piacere stesso!
Dio ci ha dato i sensi per gustarlo
*e perché l’amore della vita restasse l’Amore
Chi entra in depressione spirituale,
*che resta passivo, che non ha più gusto per la vita,
e che ignora la sua soddisfazione
*non arriverà a raggiungere il sole.


e dopo il Salmo responsoriale la Preghiera:

San Silfaele,
angelo del Piacere
scaccia da me peccatore l’accidia,
la dimenticanza, l’ignoranza, la trascuratezza;
ed ogni pensiero malvagio,
e dalla presunzione,
e liberami da tutte le mie cattive azioni
di notte e di giorno.



Chiuse la recita dell'Angelus con l'Invocazione all'Arcangelo del Piacere:

Silfaele, Arcangelo del Piacere, *difendici da Lucifero, demone dell'accidia

Con piacere, terminata la preghiera comunitaria dell'Angelus, raggiunse insieme ai confratelli il refettorio per consumare il  pranzo quotidiano.
avatar
Pamelita
Priore
Priore

Messaggi : 9008
Data d'iscrizione : 28.08.12
Località nei RR : Pavia ( ducato di Milano)-Vicario Generale dell'Arcidiocesi di Milano-Vescovo di Pavia.

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: L'Angelus (prima settimana del mese)

Messaggio  Jalisse il Sab Ott 06, 2018 10:50 am

A mezzodì del SABATO Madre Jalisse si recò con i confratelli per la preghiera dell'Angelus

Iniziò quindi con l'Invocazione

Silfaele, Arcangelo del Piacere, *difendici da Lucifero, demone dell'accidia.

Proseguì con la Lettura
In quei tempi tumultuosi per la città viveva un giovane chiamato Silfaele di Hedon. Sapeva brillare in società, era dotato di talenti in tutte le arti, ma ciò che gli procurava l’ammirazione della sua cerchia era la sua straordinaria capacità di assaporare ogni istante della vita.
[...] Silfaele, re delle notti di Oanilonia, gustava tutti i vini, poi appena titubante cominciava a dare il suo concerto di lira in favore dell’associazione “saggezza riunita di Oane”. Si vedevano allora le torce dei suoi adulatori sconvolti, inviarlo dritto al firmamento.
Spesso l’indomani all’aurora e dopo che aveva trovato nuove fonti di piacere studiando con Colomba, non era raro vedere Silfaele preparare una tisana al capezzale di un Lucifero dai tratti rovinati, nauseati, livido.
“Tu confondi piacere e felicità, mio povero Luc!” lo ammoniva Silf mentre il suo amico si preparava ad una giornata di mortificazioni e autopunizioni di tutti i generi perché come una banderuola folle Lucifero il volubile non cessava di passare da una sete di piacere estremo ad un abbattimento colpevole e deprimente “e così affatichi il tuo corpo molto duramente con incessanti privazioni e eterni eccessi”.

Recitò il Salmo

Tu confondi piacere e felicità
*la virtù è il piacere stesso!
Dio ci ha dato i sensi per gustarlo
*e perché l’amore della vita restasse l’Amore
Chi entra in depressione spirituale,
*che resta passivo, che non ha più gusto per la vita,
e che ignora la sua soddisfazione
*non arriverà a raggiungere il sole.


e dopo il Salmo la Preghiera

San Silfaele,
angelo del Piacere
scaccia da me peccatore l’accidia,
la dimenticanza, l’ignoranza, la trascuratezza;
ed ogni pensiero malvagio,
e dalla presunzione,
e liberami da tutte le mie cattive azioni
di notte e di giorno.



ed infine all'Invocazione:
Silfaele, Arcangelo del Piacere, *difendici da Lucifero, demone dell'accidia
Finito di pregare tutti insieme si recarono in refettorio.

_________________


Monsignora Jalisse Borgia Hohenstaufen
Monaca Capitolare dell'Abbazia di Fornovo
Arcivescovo di Siena
Prefetto dell'Inquisizione
Decano della Facoltà di Teologia dell'Università della Repubblica di Firenze

Visitate l'Abbazia Cistercense di Fornovo
avatar
Jalisse
Confessore dell'Abate
Confessore dell'Abate

Messaggi : 6813
Data d'iscrizione : 10.11.14
Località nei RR : Volterra

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: L'Angelus (prima settimana del mese)

Messaggio  Jalisse il Dom Ott 07, 2018 9:53 am

Suonato il mezzogiorno insieme ai suoi confratelli per la recita dell'Angelus della DOMENICA

Si iniziò con la lettura dell'Invocazione a San Silfaele, Arcangelo del Piacere:


Silfaele, Arcangelo del Piacere, *difendici da Lucifero, demone dell'accidia.

Quindi lesse ai confratelli la Lettura dell'Angelus del Sabato:

In quei tempi tumultuosi per la città viveva un giovane chiamato Silfaele di Hedon. Sapeva brillare in società, era dotato di talenti in tutte le arti, ma ciò che gli procurava l’ammirazione della sua cerchia era la sua straordinaria capacità di assaporare ogni istante della vita.
[...] Silfaele, re delle notti di Oanilonia, gustava tutti i vini, poi appena titubante cominciava a dare il suo concerto di lira in favore dell’associazione “saggezza riunita di Oane”. Si vedevano allora le torce dei suoi adulatori sconvolti, inviarlo dritto al firmamento.
Spesso l’indomani all’aurora e dopo che aveva trovato nuove fonti di piacere studiando con Colomba, non era raro vedere Silfaele preparare una tisana al capezzale di un Lucifero dai tratti rovinati, nauseati, livido.
“Tu confondi piacere e felicità, mio povero Luc!” lo ammoniva Silf mentre il suo amico si preparava ad una giornata di mortificazioni e autopunizioni di tutti i generi perché come una banderuola folle Lucifero il volubile non cessava di passare da una sete di piacere estremo ad un abbattimento colpevole e deprimente “e così affatichi il tuo corpo molto duramente con incessanti privazioni e eterni eccessi”.


Seguì la recita, a cori alterni, del Salmo:

Tu confondi piacere e felicità
*la virtù è il piacere stesso!
Dio ci ha dato i sensi per gustarlo
*e perché l’amore della vita restasse l’Amore
Chi entra in depressione spirituale,
*che resta passivo, che non ha più gusto per la vita,
e che ignora la sua soddisfazione
*non arriverà a raggiungere il sole.


e dopo il Salmo responsoriale la Preghiera:

San Silfaele,
angelo del Piacere
scaccia da me peccatore l’accidia,
la dimenticanza, l’ignoranza, la trascuratezza;
ed ogni pensiero malvagio,
e dalla presunzione,
e liberami da tutte le mie cattive azioni
di notte e di giorno.



Chiuse la recita dell'Angelus con l'Invocazione all'Arcangelo del Piacere:

Silfaele, Arcangelo del Piacere, *difendici da Lucifero, demone dell'accidia

Con piacere, terminata la preghiera comunitaria dell'Angelus, raggiunse insieme ai confratelli il refettorio per consumare il  pranzo quotidiano.

_________________


Monsignora Jalisse Borgia Hohenstaufen
Monaca Capitolare dell'Abbazia di Fornovo
Arcivescovo di Siena
Prefetto dell'Inquisizione
Decano della Facoltà di Teologia dell'Università della Repubblica di Firenze

Visitate l'Abbazia Cistercense di Fornovo
avatar
Jalisse
Confessore dell'Abate
Confessore dell'Abate

Messaggi : 6813
Data d'iscrizione : 10.11.14
Località nei RR : Volterra

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: L'Angelus (prima settimana del mese)

Messaggio  Pamelita il Dom Ott 07, 2018 2:05 pm

Suonato il mezzogiorno, Madre Pamela si recò in Cappella per la recita dell'Angelus, insieme ai suoi confratelli.

Si iniziò con la lettura dell'Invocazione a San Silfaele, Arcangelo del Piacere:


Silfaele, Arcangelo del Piacere, *difendici da Lucifero, demone dell'accidia.

Quindi lesse ai confratelli la Lettura dell'Angelus del Sabato:

In quei tempi tumultuosi per la città viveva un giovane chiamato Silfaele di Hedon. Sapeva brillare in società, era dotato di talenti in tutte le arti, ma ciò che gli procurava l’ammirazione della sua cerchia era la sua straordinaria capacità di assaporare ogni istante della vita.
[...] Silfaele, re delle notti di Oanilonia, gustava tutti i vini, poi appena titubante cominciava a dare il suo concerto di lira in favore dell’associazione “saggezza riunita di Oane”. Si vedevano allora le torce dei suoi adulatori sconvolti, inviarlo dritto al firmamento.
Spesso l’indomani all’aurora e dopo che aveva trovato nuove fonti di piacere studiando con Colomba, non era raro vedere Silfaele preparare una tisana al capezzale di un Lucifero dai tratti rovinati, nauseati, livido.
“Tu confondi piacere e felicità, mio povero Luc!” lo ammoniva Silf mentre il suo amico si preparava ad una giornata di mortificazioni e autopunizioni di tutti i generi perché come una banderuola folle Lucifero il volubile non cessava di passare da una sete di piacere estremo ad un abbattimento colpevole e deprimente “e così affatichi il tuo corpo molto duramente con incessanti privazioni e eterni eccessi”.


Seguì la recita, a cori alterni, del Salmo:

Tu confondi piacere e felicità
*la virtù è il piacere stesso!
Dio ci ha dato i sensi per gustarlo
*e perché l’amore della vita restasse l’Amore
Chi entra in depressione spirituale,
*che resta passivo, che non ha più gusto per la vita,
e che ignora la sua soddisfazione
*non arriverà a raggiungere il sole.


e dopo il Salmo responsoriale la Preghiera:

San Silfaele,
angelo del Piacere
scaccia da me peccatore l’accidia,
la dimenticanza, l’ignoranza, la trascuratezza;
ed ogni pensiero malvagio,
e dalla presunzione,
e liberami da tutte le mie cattive azioni
di notte e di giorno.



Chiuse la recita dell'Angelus con l'Invocazione all'Arcangelo del Piacere:

Silfaele, Arcangelo del Piacere, *difendici da Lucifero, demone dell'accidia

Con piacere, terminata la preghiera comunitaria dell'Angelus, raggiunse insieme ai confratelli il refettorio per consumare il  pranzo quotidiano.
avatar
Pamelita
Priore
Priore

Messaggi : 9008
Data d'iscrizione : 28.08.12
Località nei RR : Pavia ( ducato di Milano)-Vicario Generale dell'Arcidiocesi di Milano-Vescovo di Pavia.

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: L'Angelus (prima settimana del mese)

Messaggio  Annalisa_belfiore il Dom Ott 07, 2018 9:09 pm

Suonato il mezzogiorno, Annalisa si recò in Cappella per la recita dell'Angelus, insieme ai suoi confratelli.

Si iniziò con la lettura dell'Invocazione a San Silfaele, Arcangelo del Piacere:


Silfaele, Arcangelo del Piacere, *difendici da Lucifero, demone dell'accidia.

Quindi lesse ai confratelli la Lettura dell'Angelus del Sabato:

In quei tempi tumultuosi per la città viveva un giovane chiamato Silfaele di Hedon. Sapeva brillare in società, era dotato di talenti in tutte le arti, ma ciò che gli procurava l’ammirazione della sua cerchia era la sua straordinaria capacità di assaporare ogni istante della vita.
[...] Silfaele, re delle notti di Oanilonia, gustava tutti i vini, poi appena titubante cominciava a dare il suo concerto di lira in favore dell’associazione “saggezza riunita di Oane”. Si vedevano allora le torce dei suoi adulatori sconvolti, inviarlo dritto al firmamento.
Spesso l’indomani all’aurora e dopo che aveva trovato nuove fonti di piacere studiando con Colomba, non era raro vedere Silfaele preparare una tisana al capezzale di un Lucifero dai tratti rovinati, nauseati, livido.
“Tu confondi piacere e felicità, mio povero Luc!” lo ammoniva Silf mentre il suo amico si preparava ad una giornata di mortificazioni e autopunizioni di tutti i generi perché come una banderuola folle Lucifero il volubile non cessava di passare da una sete di piacere estremo ad un abbattimento colpevole e deprimente “e così affatichi il tuo corpo molto duramente con incessanti privazioni e eterni eccessi”.


Seguì la recita, a cori alterni, del Salmo:

Tu confondi piacere e felicità
*la virtù è il piacere stesso!
Dio ci ha dato i sensi per gustarlo
*e perché l’amore della vita restasse l’Amore
Chi entra in depressione spirituale,
*che resta passivo, che non ha più gusto per la vita,
e che ignora la sua soddisfazione
*non arriverà a raggiungere il sole.


e dopo il Salmo responsoriale la Preghiera:

San Silfaele,
angelo del Piacere
scaccia da me peccatore l’accidia,
la dimenticanza, l’ignoranza, la trascuratezza;
ed ogni pensiero malvagio,
e dalla presunzione,
e liberami da tutte le mie cattive azioni
di notte e di giorno.



Chiuse la recita dell'Angelus con l'Invocazione all'Arcangelo del Piacere:

Silfaele, Arcangelo del Piacere, *difendici da Lucifero, demone dell'accidia

Con piacere, terminata la preghiera comunitaria dell'Angelus, raggiunse insieme ai confratelli il refettorio per consumare il  pranzo quotidiano.

Annalisa_belfiore
Studente
Studente

Messaggi : 297
Data d'iscrizione : 15.10.17

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: L'Angelus (prima settimana del mese)

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 28 di 28 Precedente  1 ... 15 ... 26, 27, 28

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum