La prima Messa officiata dal nuovo Cappellano Padre Gian Galeazzo

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

La prima Messa officiata dal nuovo Cappellano Padre Gian Galeazzo

Messaggio  Gian_galeazzo il Mar Mag 05, 2015 2:53 pm

Ritornato nella Cappella, aprì la balaustra per potersi accostare all'altare dedicato al Santo Patrono dell'Abbazia di Fornovo, San Benedetto. Si inginocchiò e si ritirò in preghiera. Il giorno seguente avrebbe celebrato la sua prima Messa in quella Cappella, cuore mistico della grande famiglia cistercense di Fornovo.








Dopo aver pregato aiutò Madre Pamelita e quanti altri fratelli e sorelle avevano desiderato partecipare ai preparativi per la Messa del giorno seguente.

_________________
Padre Gian Galeazzo Ferrari
Monaco Cistercense presso l'Abbazia di Fornovo

Gian_galeazzo
Prevosto
Prevosto

Messaggi : 340
Data d'iscrizione : 06.01.15
Località nei RR : Modena

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La prima Messa officiata dal nuovo Cappellano Padre Gian Galeazzo

Messaggio  pamelita il Mar Mag 05, 2015 4:22 pm

La cappella dedicata a San Benedetto doveva essere addobbata a festa per poter permettere al nuovo Cappellano Padre Gian_Galeazzo  di celebrarci la sua prima Santa Messa.
Madre Pamelita volle occuparsene personalmente aiutata da confratelli e consorelle.
Si misero al lavoro dopo il pranzo  consumato tutti insieme in refettorio.
Lavorarono alacremente e alla fine l'altare della cappella fu pronto:



Copri l'altare con una tovaglia ricamata appositamente nella sartoria dell'Abbazia:



Sistemò sull'altare il messale, il calice, le candele e i fiori:



Infine sistemò il Libro delle Virtù sull'ambone



Finito di sistemare il tutto prese la cartellina coi suoi spartiti e salì i gradini che portavano all'organo, da dove il giorno dopo avrebbe allietalo la messa.



Era tutto pronto!


Ultima modifica di pamelita il Ven Giu 05, 2015 11:54 am, modificato 1 volta

pamelita
Definitore Generale
Definitore Generale

Messaggi : 3988
Data d'iscrizione : 28.08.12
Località nei RR : Pavia ( ducato di Milano)-Vicario Generale dell'Arcidiocesi di Milano-Vescovo di Pavia.

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La prima Messa officiata dal nuovo Cappellano Padre Gian Galeazzo

Messaggio  m.azzurra il Mar Mag 05, 2015 6:00 pm

Sorella Maria Azzurra aveva saputo della nomina del nuovo Cappellano: Padre Gian_Galeazzo.
Era molto felice. L'indomani si sarebbe svolta la sua prima Santa  Messa.

Aveva portato dei fiori freschi e li aveva messi con delicatezza ai piedi dell'Altare.



Rimase un attimo in preghiera e poi uscì.

_________________

Vicario Generale - Vescovo di Padova

m.azzurra
Monaca Capitolare
Monaca Capitolare

Messaggi : 2059
Data d'iscrizione : 10.02.11
Località nei RR : Aquileia

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La prima Messa officiata dal nuovo Cappellano Padre Gian Galeazzo

Messaggio  Gian_galeazzo il Mer Mag 06, 2015 7:31 am

Raggiunta la sacrestia, con il gentile aiuto di Madre Pamela, Padre Gian indossò le vesti liturgiche: mise sulle spalle l'amitto, indossò il camice e, baciata la croce di Christos, si sistemò la stola, si cinse i fianchi con il cingolo a frange bianche ed infine si ricoprì di una candida casula. Si fermò quindi per un attimo per recitare, dentro di sé, una preghiera all'Altissimo e ai suoi Profeti.

Quando si sentì pronto chiese a Madre Pamela di precederlo al fine di guidare il coro nell'intonazione del canto introitale.

Poco dopo che Madre Pamela fu tornata nella cappella, la seguì ed entrò cantando insieme al coro e agli altri confratelli:


Il Signore è la mia salvezza
e con lui non temo più
perché ho nel cuore la certezza:
la salvezza è qui con me

Fate conoscere ai popoli
tutto quello che lui ha compiuto,
e ricordino per sempre,
ricordino sempre che il suo Nome è grande

_________________
Padre Gian Galeazzo Ferrari
Monaco Cistercense presso l'Abbazia di Fornovo

Gian_galeazzo
Prevosto
Prevosto

Messaggi : 340
Data d'iscrizione : 06.01.15
Località nei RR : Modena

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La prima Messa officiata dal nuovo Cappellano Padre Gian Galeazzo

Messaggio  Samuele il Mer Mag 06, 2015 7:39 am

L'Abate aveva raggiunto la cappella dove Padre Gian_galezzo, nuovo Cappellano, avrebbe celebrato la prima messa.
Preso posto nei banchi riservati all'Abate e al Capitolo raccogliendosi in preghiera.

Non appena senti' la musica dell'organo che annunciava l'ingresso del sacerdote e l'inizio della Messa, si alzo' in piedi e si uni' al canto:

Il Signore è la mia salvezza
e con lui non temo più
perché ho nel cuore la certezza:
la salvezza è qui con me

Fate conoscere ai popoli
tutto quello che lui ha compiuto,
e ricordino per sempre,
ricordino sempre che il suo Nome è grande

Samuele
Abate
Abate

Messaggi : 4494
Data d'iscrizione : 19.08.12
Località nei RR : Pavia (Ducato di Milano) Cardinale Inquisitore Italico - Arcivescovo di Milano

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La prima Messa officiata dal nuovo Cappellano Padre Gian Galeazzo

Messaggio  pamelita il Mer Mag 06, 2015 8:09 am

Aveva aiutato padre Gian Galeazzo a indossare le sacre vesti e lo aveva preceduto sull'altare dopo avergli fatto un sorriso di incoraggiamento, si era poi recata all'organo per accompagnare la messa e aveva fatto un cenno al coro .
la messa iniziò

Il Signore è la mia salvezza
e con lui non temo più
perché ho nel cuore la certezza:
la salvezza è qui con me

Fate conoscere ai popoli
tutto quello che lui ha compiuto,
e ricordino per sempre,
ricordino sempre che il suo Nome è grande

pamelita
Definitore Generale
Definitore Generale

Messaggi : 3988
Data d'iscrizione : 28.08.12
Località nei RR : Pavia ( ducato di Milano)-Vicario Generale dell'Arcidiocesi di Milano-Vescovo di Pavia.

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La prima Messa officiata dal nuovo Cappellano Padre Gian Galeazzo

Messaggio  veronica_samantha il Mer Mag 06, 2015 9:12 am

entrò anche lei per partecipare alla prima messa indetta da Padre Gian_Galeazzo

Il Signore è la mia salvezza
e con lui non temo più
perché ho nel cuore la certezza:
la salvezza è qui con me

Fate conoscere ai popoli
tutto quello che lui ha compiuto,
e ricordino per sempre,
ricordino sempre che il suo Nome è grande

_________________

veronica_samantha
Deceduti
Deceduti

Messaggi : 592
Data d'iscrizione : 28.12.14
Località nei RR : Repubblica Fiorentina

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La prima Messa officiata dal nuovo Cappellano Padre Gian Galeazzo

Messaggio  Jalisse il Mer Mag 06, 2015 12:15 pm

Anche Madre Jalisse entrò per pregare e ad assistere alla Messa

Il Signore è la mia salvezza
e con lui non temo più
perché ho nel cuore la certezza:
la salvezza è qui con me

Fate conoscere ai popoli
tutto quello che lui ha compiuto,
e ricordino per sempre,
ricordino sempre che il suo Nome è grande

_________________


Monsignora Jalisse Borgia Hohenstaufen
Monaca Capitolare dell'Abbazia di Fornovo
Arcivescovo di Siena
Prefetto dell'Inquisizione
Decano della Facoltà di Teologia dell'Università della Repubblica di Firenze

Visitate l'Abbazia Cistercense di Fornovo

Jalisse
Confessore dell'Abate
Confessore dell'Abate

Messaggi : 3795
Data d'iscrizione : 10.11.14
Località nei RR : Volterra

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La prima Messa officiata dal nuovo Cappellano Padre Gian Galeazzo

Messaggio  Speranza. il Mer Mag 06, 2015 12:57 pm

Isabella si reco anche lei nella cappella di San Benedetto per recitare la preghiera insieme ai suoi confratelli e sorelle.

Il Signore è la mia salvezza
e con lui non temo più
perché ho nel cuore la certezza:
la salvezza è qui con me

Fate conoscere ai popoli
tutto quello che lui ha compiuto,
e ricordino per sempre,
ricordino sempre che il suo Nome è grande

_________________

Visitate l'Abbazia Cistercense di Fornovo

Speranza.
Professore
Professore

Messaggi : 663
Data d'iscrizione : 21.02.14
Località nei RR : Pistoia

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La prima Messa officiata dal nuovo Cappellano Padre Gian Galeazzo

Messaggio  Leonardo.de.chenot il Mer Mag 06, 2015 1:01 pm

L'Oblato Leonardo Manfredi, a mani congiunte, cantò.

Il Signore è la mia salvezza
e con lui non temo più
perché ho nel cuore la certezza:
la salvezza è qui con me

Fate conoscere ai popoli
tutto quello che lui ha compiuto,
e ricordino per sempre,
ricordino sempre che il suo Nome è grande

_________________

Leonardo.de.chenot
Professore
Professore

Messaggi : 2206
Data d'iscrizione : 21.03.13
Località nei RR : Pavia

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La prima Messa officiata dal nuovo Cappellano Padre Gian Galeazzo

Messaggio  m.azzurra il Mer Mag 06, 2015 1:04 pm

Arrivata in chiesa, per assistere alla prima Messa di Padre Gian_Galeazzo,
Sorella M.Azzurra intonò il canto, insieme agli altri Monaci:


Il Signore è la mia salvezza
e con lui non temo più
perché ho nel cuore la certezza:
la salvezza è qui con me

Fate conoscere ai popoli
tutto quello che lui ha compiuto,
e ricordino per sempre,
ricordino sempre che il suo Nome è grande
.

_________________

Vicario Generale - Vescovo di Padova

m.azzurra
Monaca Capitolare
Monaca Capitolare

Messaggi : 2059
Data d'iscrizione : 10.02.11
Località nei RR : Aquileia

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La prima Messa officiata dal nuovo Cappellano Padre Gian Galeazzo

Messaggio  Augusto. il Mer Mag 06, 2015 1:50 pm

Benché ancora un umile visitatore, Padre Augusto decise di partecipare alla Santissima Messa. Entrò nella Cappella dedicata al Santo Patrono e iniziò a pregare, una volta udito i canti iniziò insieme agli altri fedeli e monaci, a inneggiare la gloria dell'Altissimo:

Il Signore è la mia salvezza
e con lui non temo più
perché ho nel cuore la certezza:
la salvezza è qui con me

Fate conoscere ai popoli
tutto quello che lui ha compiuto,
e ricordino per sempre,
ricordino sempre che il suo Nome è grande

Augusto.
Novizio
Novizio

Messaggi : 51
Data d'iscrizione : 02.02.12
Località nei RR : Parma

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La prima Messa officiata dal nuovo Cappellano Padre Gian Galeazzo

Messaggio  Marzia_ il Mer Mag 06, 2015 2:58 pm

Con gioia partecipò alla prima Messa di Padre Gian_Galeazzo, e intonò il canto, insieme agli confratelli cistercensi:

Il Signore è la mia salvezza
e con lui non temo più
perché ho nel cuore la certezza:
la salvezza è qui con me

Fate conoscere ai popoli
tutto quello che lui ha compiuto,
e ricordino per sempre,
ricordino sempre che il suo Nome è grande
.

Marzia_
Capo Portiere
Capo Portiere

Messaggi : 1559
Data d'iscrizione : 20.03.11
Località nei RR : Parma

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La prima Messa officiata dal nuovo Cappellano Padre Gian Galeazzo

Messaggio  Cheyanne il Mer Mag 06, 2015 7:34 pm

Sapeva che per quel giorno, Padre Gian_Galeazzo avrebbe celebrato la sua prima messa.
Era davvero emozionata per lui.
Non poteva mancare.

Si diresse nella cappella velocemente, e si unì anch'ella al coro:


"Il Signore è la mia salvezza
e con lui non temo più
perché ho nel cuore la certezza:
la salvezza è qui con me

Fate conoscere ai popoli
tutto quello che lui ha compiuto,
e ricordino per sempre,
ricordino sempre che il suo Nome è grande"

Cheyanne
Maestro dei Novizi
Maestro dei Novizi

Messaggi : 894
Data d'iscrizione : 10.07.14
Località nei RR : Livorno

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La prima Messa officiata dal nuovo Cappellano Padre Gian Galeazzo

Messaggio  Gian_galeazzo il Gio Mag 07, 2015 9:20 am

Cantando il canto d'ingresso insieme ai confratelli e a quanti desiderarono unirsi a loro nella celebrazione della Messa, raggiunse a passo lento il sacro altare che riverì genuflettendosi.

Una volta che il canto fu concluso, baciò l'altare e poi li benedisse con queste parole:


Carissimi fratelli e sorelle,
che l'Altissimo, insieme ai suoi Santi Profeti, vi benedica e vi colmi di ogni bene,
renda sempre il vostro orecchio docile all'ascolto della Sua Parola
e il vostro cuore aperto all'Amore e all'Amicizia,
al reciproco perdono e alla riconciliazione.


Quindi si portò all'ambone e lesse dal Libro delle Virtù alcuni brani che aveva scelto per quella celebrazione, tratti dal mito Aristotelico, attinenti alla narrazione della Creazione, sottolineando con il timbro della voce i passi che ritenne più significativi:



Dal Mito Aristotelico, la Creazione


Fu la più grande concentrazione di creature che avesse mai avuto luogo.

Erano molti miliardi ad essersi riuniti nella stessa gigantesca pianura.

Allora rimbombò il tuono, le nuvole si allontanarono ed una luce tenue provenne da quello spazio sgombro nel cielo. Fra le creature scese un grande silenzio. Dal lucore celeste, una voce grave, penetrante, ma morbida e serena si fece sentire. Allora, la voce disse: "Ascoltatemi, voi che Io ho concepito, poiché sono il vostro Dio. Senza me, non esistereste, ed a me, dovete fedeltà."

Dio aggiunse: "Numerosi fra voi si considerano i Miei preferiti, ma mai fino ad ora ho dato la mia preferenza a una qualunque creatura. Allora, è giunto il momento che Io cambi. È giunto Il momento che faccia una scelta fra le mie creature. È giunto il momento che chiami una specie fra voi i "miei figli". Per fare questa scelta, vi porrò un’unica domanda."

Dio dunque chiese loro: "Vivete grazie a Me, poiché sono il vostro creatore. Vi cibate, vi riproducete, voi educate la vostra progenie. Ma non sapete perché vivete. Secondo voi, quale senso ho dato alla vita?".

La maggior parte delle creature non sapeva cosa rispondere.

Ma una fra loro avanzò. Sembrava sicura di essa e della sua risposta. Alzò gli occhi verso Dio, ma il suo sguardo era pieno di boria. Rispose: "Hai fatto le creature animate dalla necessità di nutrirsi. Hai fatto i forti capaci di divorare i deboli. Senza dubbio, si tratta dunque di garantire la sovranità del forte sul debole!".

Aggiunse: "Ho come prova il fatto che sono l'ultimo rappresentante della mia specie. Solo il più forte è sopravvissuto fra i miei! Se mi chiami il "Tuo figlio", saprò mostrarti chi, tra tutte le creature, deve dominare il mondo.”

Attese che Dio si congratulasse per la sua risposta, ma invano. Poiché non gli rispose.

Dio non rispose alla creatura che aveva fatto l’apologia della dominazione del forte sul debole.

Si girò verso un gruppo di creature. Era precisamente quello che faceva parte della razza umana e che aveva percorso il mondo. Dio sapeva che questo gruppo si credeva respinto da Lui. Quest'umani pensavano di essere privi di qualsiasi talento. Ma, fra loro, l’umano che portava il nome di Oane deteneva, senza esserne sicuro, la risposta alla domanda posta dall’Altissimo.

E Dio gli chiese: "E tu, umano, non hai nulla da rispondermi? Ho qui convocato tutta la mia creazione per trovare colui che darà la risposta giusta alla mia domanda. Sei venuto e non hai risposto. Perciò, ora, ti impongo di farlo!"

Allora, Oane rispose:"Hai certamente fatto le Tue creature in modo che si nutrano le une delle altre. Devono cacciare ed uccidere per nutrirsi. Inoltre devono battersi per difendere la propria vita. Ma non ci sono forti né deboli. Nessuno non abbassa né calpesta gli altri. Tutti siamo collegati nella vita e siamo tutti Tuoi umili servi. Poiché sei il nostro creatore."

"È per questo che hai dato dei talenti, uno più bello dell’altro, alle Tue creature. Ciascuna di esse ha il suo posto nella Tua creazione. Il suo talento permette a ciascuna di esse di trovarlo. Pertanto, non ci sono creature preferite, oh Altissimo. Siamo tutte egualmente amate da te e dobbiamo tutti amarti in cambio. Poiché, senza Te, non esisteremmo. Ci hai creati mentre nulla Ti costringeva e dobbiamo amarti per ringraziarti di questo gesto."

"Siamo certamente collegati alla materia, certamente sottoposti alle sue leggi, ma il nostro scopo è di tendere verso Te, lo Spirito Eterno e Perfetto. Dunque, secondo me, il senso che hai dato alla vita è l'amore."

Allora Dio disse: "Umano, poiché sei il solo a avere compreso ciò che era l'amore, faccio dei tuoi simili i miei figli. Così, sai che il talento della vostra specie è la sua capacità di amarmi ed amare i suoi simili. Le altre specie sanno solo amarsi."



Terminata la proclamazione della Lettura, esclamò:

Siano lodati l'Altissimo e i suoi Profeti

_________________
Padre Gian Galeazzo Ferrari
Monaco Cistercense presso l'Abbazia di Fornovo

Gian_galeazzo
Prevosto
Prevosto

Messaggi : 340
Data d'iscrizione : 06.01.15
Località nei RR : Modena

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La prima Messa officiata dal nuovo Cappellano Padre Gian Galeazzo

Messaggio  Troublette il Gio Mag 07, 2015 11:03 am

Troublette aveva udito cantare e volle unirsi ai fratelli e alle sorelle per la prima Messa di Padre Gian_Galeazzo:

Siano lodati l'Altissimo e i suoi Profeti.

Ripetè a bassa voce.


Ultima modifica di Troublette il Gio Mag 07, 2015 11:52 am, modificato 1 volta

Troublette
Visitatore
Visitatore

Messaggi : 59
Data d'iscrizione : 15.11.14

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La prima Messa officiata dal nuovo Cappellano Padre Gian Galeazzo

Messaggio  Speranza. il Gio Mag 07, 2015 11:31 am

Dopo aver ascoltato fratello Gian, Isabella termino il cantico e le preghiere insieme agli altri.

ISiano lodati l'Altissimo e i suoi Profeti.

_________________

Visitate l'Abbazia Cistercense di Fornovo

Speranza.
Professore
Professore

Messaggi : 663
Data d'iscrizione : 21.02.14
Località nei RR : Pistoia

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La prima Messa officiata dal nuovo Cappellano Padre Gian Galeazzo

Messaggio  Leonardo.de.chenot il Gio Mag 07, 2015 11:49 am

Ripetè:

Siano lodati l'Altissimo e i suoi Profeti!

_________________

Leonardo.de.chenot
Professore
Professore

Messaggi : 2206
Data d'iscrizione : 21.03.13
Località nei RR : Pavia

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La prima Messa officiata dal nuovo Cappellano Padre Gian Galeazzo

Messaggio  Jalisse il Gio Mag 07, 2015 12:29 pm

Anche Madre Jalisse rispose:

Siano lodati l'Altissimo e i suoi Profeti!

_________________


Monsignora Jalisse Borgia Hohenstaufen
Monaca Capitolare dell'Abbazia di Fornovo
Arcivescovo di Siena
Prefetto dell'Inquisizione
Decano della Facoltà di Teologia dell'Università della Repubblica di Firenze

Visitate l'Abbazia Cistercense di Fornovo

Jalisse
Confessore dell'Abate
Confessore dell'Abate

Messaggi : 3795
Data d'iscrizione : 10.11.14
Località nei RR : Volterra

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La prima Messa officiata dal nuovo Cappellano Padre Gian Galeazzo

Messaggio  ikebana il Gio Mag 07, 2015 12:29 pm

si uni' ai fedeli

Il Signore è la mia salvezza
e con lui non temo più
perché ho nel cuore la certezza:
la salvezza è qui con me

Fate conoscere ai popoli
tutto quello che lui ha compiuto,
e ricordino per sempre,
ricordino sempre che il suo Nome è grande

Poi rispose

Siano lodati l'Altissimo e i suoi Profeti!

ikebana
Visitatore
Visitatore

Messaggi : 66
Data d'iscrizione : 21.04.15
Località nei RR : pisa

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La prima Messa officiata dal nuovo Cappellano Padre Gian Galeazzo

Messaggio  m.azzurra il Gio Mag 07, 2015 1:31 pm

Dopo avere ascoltato il Cappellano ripeté


Siano lodati l'Altissimo e i suoi Profeti!


_________________

Vicario Generale - Vescovo di Padova

m.azzurra
Monaca Capitolare
Monaca Capitolare

Messaggi : 2059
Data d'iscrizione : 10.02.11
Località nei RR : Aquileia

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La prima Messa officiata dal nuovo Cappellano Padre Gian Galeazzo

Messaggio  pamelita il Gio Mag 07, 2015 2:17 pm

Anche madre Alexandra unendosi al coro dei confratelli ripetè:

Siano lodati l'Altissimo e i suoi Profeti!

pamelita
Definitore Generale
Definitore Generale

Messaggi : 3988
Data d'iscrizione : 28.08.12
Località nei RR : Pavia ( ducato di Milano)-Vicario Generale dell'Arcidiocesi di Milano-Vescovo di Pavia.

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La prima Messa officiata dal nuovo Cappellano Padre Gian Galeazzo

Messaggio  shalama il Gio Mag 07, 2015 3:44 pm

Unendosi al coro dei confratelli ripetè:

Siano lodati l'Altissimo e i suoi Profeti!

shalama
Monaca Capitolare
Monaca Capitolare

Messaggi : 603
Data d'iscrizione : 07.11.13
Località nei RR : Parma

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La prima Messa officiata dal nuovo Cappellano Padre Gian Galeazzo

Messaggio  Samuele il Gio Mag 07, 2015 4:29 pm

Anche l'Abate recito' insieme ai confratelli

"Siano lodati l'Altissimo e i suoi Profeti!"

Samuele
Abate
Abate

Messaggi : 4494
Data d'iscrizione : 19.08.12
Località nei RR : Pavia (Ducato di Milano) Cardinale Inquisitore Italico - Arcivescovo di Milano

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La prima Messa officiata dal nuovo Cappellano Padre Gian Galeazzo

Messaggio  Gian_galeazzo il Ven Mag 08, 2015 6:25 am

Dopo che tutti i presenti, insieme a lui, ebbero lodato l'Altissimo e i suoi Profeti, Padre Gian esordì nella sua omelia domandando loro:

Secondo voi, quale senso l'Altissimo ha dato alla vita?

Osservò con attenzione l'espressione dei loro volti, un pò stupiti da quell'esordio un pò insolito. Sorrise loro e proseguì:

Ancora oggi, come quando, all'origine dei tempi, l'Altissimo pose questa domanda a tutte le sue creature, dopo averle radunate nella stessa gigantesca pianura, al pari della creatura senza nome, c'è chi risponderebbe con le parole o con le proprie azioni così:

"Hai fatto i forti capaci di divorare i deboli. Senza dubbio, si tratta dunque di garantire la sovranità del forte sul debole!
Se mi chiami il "Tuo figlio", saprò mostrarti chi, tra tutte le creature, deve dominare il mondo."

Le nostre piazze sono infatti spesso piene di parole offensive, volte non semplicemente ad esprimere più o meno condivisibili osservazioni critiche sull'altrui operato, ma proprio ad umiliare la stessa dignità delle persone che vengono attaccate, al fine di screditarle nella speranza di eliminarle dal proprio cammino verso il potere e la gloria.

Anche nella storia più recente diverse province dei vari Regni hanno assistito a roghi di stregoni, persone che , nella loro avida ed affannosa ricerca del maggior potere e della maggior gloria, o forse è meglio dire vanagloria, possibili, non si sono fatte alcuno scrupolo pur di truccare a proprio vantaggio il sistema elettorale.

Infine non ci si fa nemmeno scrupolo di ricorrere alla violenza delle armi, ritenendo che una spada infilata nel costato sia più convincente e risolutiva di un dialogo sincero incentrato sul reciproco rispetto, volto a comporre, nel modo migliore per entrambe le parti coinvolte, la controversia in atto.

Ma Dio non rispose alla creatura che aveva fatto l’apologia della dominazione del forte sul debole.

A dare la giusta risposta alla Sua domanda è il pio e saggio Oane, colui che potremmo definire il Patriarca dei fedeli:

" il senso che hai dato alla vita è l'amore"

"Siamo tutte egualmente amate da te e dobbiamo tutti amarti in cambio. Poiché, senza Te, non esisteremmo. Ci hai creati mentre nulla Ti costringeva e dobbiamo amarti per ringraziarti di questo gesto."

Il senso della vita è amare Dio, al cui amore gratuito tutte le creature devono la loro esistenza, e tutte le sue creature, ciascuna delle quali ha il suo posto nella Sua creazione.

La nostra unica preoccupazione dovrebbe pertanto essere cercare ogni giorno di vivere in armonia con Dio e con le sue creature, con semplicità di cuore e fiducia nella Sua azione provvidenziale nel grande guazzabuglio della storia umana.

Amor omnia vicit, l'amore vince tutte le cose.



Terminata l'omelia, si sedette per alcuni minuti a meditare la Parola appena letta.
Quindi si alzò e, rivolgendosi all'assemblea, li invitò a professare la propria fede:


E ora, amici carissimi, professiamo la nostra fede recitando insieme il Credo universale:


Io credo in Dio, Altissimo ed Onnipotente,
Creatore del Cielo e della Terra,
Dell'Inferno e del Paradiso,
Giudice della nostra anima nell'ora della nostra morte.

In Aristotele, suo profeta,
Il figlio di Nicomaco e Phaetis,
Inviato per insegnare la saggezza
E le leggi divine dell'Universo agli uomini smarriti.

Io credo anche in Christos,
Nato da Maria e Josef.
Egli ha votato la sua vita a mostrarci il cammino del Paradiso.
E' così che dopo aver sofferto sotto Ponzio,
Egli è morto nel martirio per salvarci.
Egli ha raggiunto il Sole dove l'attendeva Aristotele alla destra dell'Altissimo.

Io credo nell'Azione Divina;
Nella Santa Chiesa Aristotelica Romana, Una ed Indivisibile;
Nella comunione dei Santi;
Nella remissione dei peccati;
Nella Vita Eterna.

AMEN




_________________
Padre Gian Galeazzo Ferrari
Monaco Cistercense presso l'Abbazia di Fornovo

Gian_galeazzo
Prevosto
Prevosto

Messaggi : 340
Data d'iscrizione : 06.01.15
Località nei RR : Modena

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La prima Messa officiata dal nuovo Cappellano Padre Gian Galeazzo

Messaggio  Contenuto sponsorizzato Oggi a 10:06 am


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum