Giunse quindi Aristotele

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Giunse quindi Aristotele

Messaggio  Aristotele il Mer Gen 01, 2014 3:25 pm

Aristotele all'alba del nuovo anno giunse infine alle porte dell'abbazia. Ringraziando l'Altissimo per avergli concesso un rapido e sereno viaggio, tirò indietro il cappuccio per meglio guardare in alto lungo il muro di cinta, ma non vide nessuno. Si fece quindi avanti e bussò picchiando contro il pesante portone l'anello in ferro che era agganciato alla maniglia.

Vi prego, fratelli aristotelici, fatemi entrare! Qui si gela...brrrrrr!

Quindi aggiunse:

Il mio nome è Aristotele Faria, vengo qui senz'arma alcuna da depositare, ma armato solo della Fede nell'Altissimo che mi ha guidato fin qui. Chiedo umilmente accoglienza e ristoro, così da poter immergermi nella Cultura aristotelica che qui so abbondare.

*Speriamo che qualcuno mi abbia sentito...non vedo l'ora di cominciare a studiare!*

Aristotele
Visitatore
Visitatore

Messaggi : 9
Data d'iscrizione : 30.12.13
Località nei RR : Pisa

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giunse quindi Aristotele

Messaggio  Angelica.matilda il Mer Gen 01, 2014 4:49 pm

Angelica era nelle vicinanze della porta, senti bussare guardò dallo spioncino e vide un giovane che ad alta voce diceva
(Il mio nome è Aristotele Faria, vengo qui senz'arma alcuna da depositare, ma armato solo della Fede nell'Altissimo che mi ha guidato fin qui. Chiedo umilmente accoglienza e ristoro, così da poter immergermi nella Cultura aristotelica che qui so abbondare)

Avendo visto che il visitatore non portava armi, aprì lo porta, lo fece entrare e disse:

Benvenuto a Fornovo figliolo, sono madre Angelica.Matilda, monaca di questa abbazia.

Poi aggiunse:

Prego accomodatevi su questa panca. Vi consegno una piantina dell'abbazia, vi sarà utile per tutto il periodo del vostro soggiorno in questa grande abbazia.

Madre Angelica.Matilda, disse alcune parole di spiegazione, utili per chi entrava:

Vi chiedo di comportarvi sempre educatamente.. Sono certa che rispetterete le regole, ma è mio dovere ricordarlo ai nuovi arrivati.
E' molto importante sapere chi potrete trovare all'interno della Abbazia, l'Abate è la carica massima, ed al di sotto vi è una gerarchia che ospita Oblati, che dovrete chiamare Fratello o Sorella, oppure i Monaci, che dovrete chiamare Padre o Madre.
E' importante distinguere oblati dai monaci, sono due condizioni differenti l'una dall'altra.
All'interno di un ordine religioso, l'oblato è l'equivalente del diacono, mentre il monaco del sacerdote.


Aveva terminato, sorrise.

Spero vi sia tutto chiaro fino a qui.

_________________
avatar
Angelica.matilda
Prevosto
Prevosto

Messaggi : 439
Data d'iscrizione : 09.10.12
Località nei RR : Silvi

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giunse quindi Aristotele

Messaggio  Aristotele il Dom Gen 05, 2014 10:53 pm

Siete stata molto chiara fin qui, Madre Angelica - esordì Aristotele, sedendosi sulla panchina indicata dalla monaca.

Questo luogo emana un gran pace...la Fede in queste mura è talmente viva e vibrante da essere quasi palpabile!

Gli occhi di Aristotele quasi scintillarono, colmi di gioia e fede in egual misura.

Ora che ho con me la piantina, state pur certa che non mi perderò. Ora vi sarei grato se mi faceste strada verso gli alloggi. Non chiedo molto...solo una cella con un filo di luce per illuminarla, e un libro di preghiere a tenermi compagnia.

Così dicendo si alzò, battendo i piedi per il freddo e infilando le mani nel saio scuro.

Aristotele
Visitatore
Visitatore

Messaggi : 9
Data d'iscrizione : 30.12.13
Località nei RR : Pisa

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giunse quindi Aristotele

Messaggio  Angelica.matilda il Lun Gen 06, 2014 7:05 pm

Angelica sorrise di nuovo e aggiunse
Bene Messer Aristotele , ora, se vi è tutto chiaro, vi consegnerò le chiavi della vostracella
Poi, una volta arrivati alla cella, potrete fare un giro e visitare l'abbazia, quando vi sarete sistemato e riposato. Ovviamente potrete chiedermi informazioni per raggiungere il luogo che vi interessa. Spero che vi troviate a vostro agio in questo luogo santo.
Ecco, la chiave della vostra cella figliolo,
- disse porgendogli le chiavi

Madre Angelica, gli indicò il corridoio e l'accompagnò alla cella preparata per lui.

_________________
avatar
Angelica.matilda
Prevosto
Prevosto

Messaggi : 439
Data d'iscrizione : 09.10.12
Località nei RR : Silvi

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giunse quindi Aristotele

Messaggio  Aristotele il Lun Gen 06, 2014 9:07 pm

Aristotele seguì la monaca fino alla cella da lei indicata. Una volta sulla soglia infilò la chiave nella serratura, ma quella non scattò.

Deve esserci della ruggine...non riesco a girare la chiave... - disse lui, girandosi verso Madre Angelica.

Sono forse le chiavi sbagliate?

[HRP: mi si dice che non ho i permessi per visualizzare il forum]

Aristotele
Visitatore
Visitatore

Messaggi : 9
Data d'iscrizione : 30.12.13
Località nei RR : Pisa

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giunse quindi Aristotele

Messaggio  Angelica.matilda il Lun Gen 06, 2014 9:45 pm

Scusate messere,sarà un pochino difettata  la serratura, riprovate per cortesia

_________________
avatar
Angelica.matilda
Prevosto
Prevosto

Messaggi : 439
Data d'iscrizione : 09.10.12
Località nei RR : Silvi

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giunse quindi Aristotele

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum